Parchi quotidiani e figli misti


Mondbaobab 
si è trasferito qualche anno fà dalla Grande Città a un Paesotto Satellite che Adulto Padre ha definito con disprezzo "La Banlieue" (è abituato a Paris...).

Effettivamente, sotto certi punti di vista, il Paesotto assomiglia alla banlieue parigina, nel senso che a parte lavorare tutto il giorno, c'è ben poco da fare.

 

Ci sono però i parchetti, uno proprio decente all'uscita della Scuola di Figlio Grande che si frequenta quando Adulta Madre va a prendere i pargoli al pomeriggio.

Mentre Figlio Grande sfreccia con la sua bicicletta verde incurante dei bambini e delle nonne che gli urlano dietro di tutto, Adulta Madre dà il biberon a Figlia Piccola (detta anche Affamata Perenne ) seduta su una panchina e una coppia di nonnini, che sono andati a prendere il nipotino, si siede accanto.

 

La nonna: "Carina la bambina, come mangia! Il bimbo in bici è suo fratello?

Adulta Madre: "si, si è suo fratello..."

La nonna: "Che brava che è stata ad averne adottati due insieme! Che coraggio!"

Adulta madre:" Ehm... si..."

....

Il nonno: "Ma è stato difficile?"

Adulta madre: "Ma le pare? Le sembra che siano adottati? In Italia, poi, dove ci vogliono anni e anni e un capitale per adottare? Non può essere che il papà è Africano e siamo una coppia mista? Non potremmo neanche permettercelo di adottare.  Sono fatti in casa, con tanto di parto naturale nel dolore!..."

Il nonno: "Beh, si, mi sembrava strano, infatti..."

Adulta Madre si lancia in una filippica sull' Italia, su come all'estero è pieno di coppie miste e non  tutti i bambini sono NECESSARIAMENTE adottati, della chiusura mentale del Paesotto Satellite, siamo nel 2015 eccheccavoli!

I nonnini si guardano intorno, muti.

 

Il giorno dopo, stessa scena: bicicletta + biberon.

I nonnini passano accanto facendo finta di niente e cercano una panchina più lontano.

L' inserimento nella banlieue promette bene...

 

Scrivi commento

Commenti: 0