Realizzare angoli d'Africa nella Grande Città

 

GENNAIO come tutti gli inizi dell'anno che si rispetti è tempo di buoni propositi.

I buoni propositi Adulta Madre li scrive da anni, da secoli oramai.

Generalmente si dividono i 3 categorie:

Categoria A: i buoni propositi legate alle speranze lavorative del tipo:

  •  lavoro meglio retribuito
  • lavorare meno lavorare meglio
  • collaborazioni super e interessanti

e così via di frustrazione in frustrazione.

 

Categoria B: i buoni propositi legati al miglioramento di carattere nell'età che avanza, del tipo:

  • sii più paziente con Bambino Grande
  • pratica il silenzio e lascia perdere quello che non conta
  • non sbottare per cazzate 
  • perdi 5 chili in 4 mesi e mangia meno carboidrati

Categoria C: i buoni propositi legati all'anno e ai viaggi del tipo:

  • vacanza in agosto a Ibiza e/o un altro mese in giro (o Senegal se ci scappa e siamo nell'anno che abbiamo credito)

E basta. La categoria C è la più essenziale e anche quella che Adulta Madre fa meno fatica a realizzare. Che ci vuole?

a marzo si prenota camping e aereo low cost e al resto ci si pensa ad agosto. Prima si prenota e poi si chiedono le settimane di ferie. Mai il contrario. 

 

Dall'anno scorso si è aggiunta la parola dell'anno che è come una sintesi, un faro guida nei giorni che passano.

La parola di quest'anno è Realize= realizzare.

Che non è:

Non è realizzare una casa in Senegal (per adesso no, vedi post)

Non è aprire un "alimentaire" a Dakar (per adesso no, vedi lo stesso post)

Non è cambiare auto perchè ha fatto il tagliando nuovo e ancora un anno ce la può fare.

 

Ma E':

Concretezza- Essere sulla terra - non girovagare con i pensieri-

Non tanti ma uno solo e bello grande, chiaro il più possibile.

Meno perdersi in ma se faccio così, ma se poi succede questo, ma ma ma...

meno cambiare idea come una foglia al vento sorretta dall'aria.

E' essere sulla terra (già detto ma ripetere non guasta).

Realizzare concretamente non tante idee ma un GROSSO progetto.

Che avrà come, ho già annunciato nella newsletter di Mondobaobab (e se te la sei persa puoi rimediare iscrivendoti qui)

 

UN LUOGO FISICO REALE

 

non singolare ma plurale, fatto di tanti progetti unici, tanti mondi che vivono sotto lo stesso cielo, tanti paesi nella stessa strada.

E chiaramente, un angolo di Senegal ci sarà.

Fatto di Caffè Touba, piccoli eventi musicali, workshop per piccoli e grandi, arte, moste.

Tanto, tanto Caffè Touba.

Se sei interessato a saperne di più o vuoi collaborare attraverso workshop o mostre, se hai qualcosa da mostrare (musica, dipinti, sculture cose così), meglio ancora se legato al vivere tra due mondi, tra due culture, scrivimi:

mondobaobab@gmail.com

e raccontati.

 

Sarà uno spazio fatto con il cuore.

E di questo ringrazio Enrica Mannari, splendida illustratrice che ha ideato uno splendido progetto:

Piccoli gesti. Parole o disegni racchiusi in un Cuore Sacro.

Non poteva che essere adatto a racchiudere la mia parola dell'anno, Realizzare.

 

E, per concludere, non dimenticarti che domenica prossima ci sarà l'Astro Batik, un super relax domenicale con lettura delle TUE stelle e realizzazione di un tessuto tutto TUO da portare a casa con la TUA parola. Tutte le info nell'evento.

Un grande regalo da farsi a inizio anno.

Many thanks, merci a tous, mille grazie.

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0