Crescere bambini tra due culture oggi: La via del vitello o la via del guerriero?

 

C'è una cosa, tra le tante, che non quadra. La vita è dura, questo lo sappiamo.

La vita in questo momento storico sembra anche più dura del solito.

Nelle insonnie notturne ogni tanto Adulta Madre pensa alla piccola goccia nostra nel mare del mondo e ti viene l'angoscia.

La Storia (con la S maiuscola) da giovane ad Adulta Madre era sempre piaciuta.

Ma non trova, seppur cerca nei minuti notturni che passano lenti, non trova proprio un periodo storico con così tante guerre in corso,

in così tanti punti del mondo e dove non ci sono guerre chiare ci sono guerriglie oscure infinite e non trova soluzione

Non c'è un leader coinvolgente, un eroe a cui ispirarsi, una guida spirituale aggregante, un' ideologia.

E per crescere un bambino non puoi lasciarlo col prosciutto sugli occhi aspetti i 7 anni Steineriani del Mondo Fatato

ok ma poi qualcosa gli devi far vedere la realtà, bimbo mio, non è proprio bella lo vedi anche tu...

E per crescere un bambino misto lo vedi che sarà più dura visibile il colore, visibile le battute degli altri, visibile la discriminazione sul colore della pelle.

Ma sarebbero problemi anche con figli non misti, bianchi, dislessici e allora presi in giro,

grassi e allora presi in giro,

effemminati e allora presi in giro.

Insomma: devi decidere come lo si vuole crescere tra la bambagia o con gli strumenti per combattere.

Dargli un kit di risposte da fornire.

Se ti dicono  "puzzi come la cacca" rispondi mozzarella vomitosa

Se ti dicono "cicciona panzona" rispondi magretta sottiletta

Se ti chiamano "femminuccia" rispondi meglio femmina che come te.

Finchè sei alle Elementari. Poi probabilmente si va di dito medio e via.

 

Abbiamo una famiglia accanto alla nostra che incontriamo tutti i giorni.

Italica come tante, come la maggioranza, guarda un pò.

La Famiglia Altri, vicini di casa: figlio grande di 11 anni sempre accompagnato a scuola anche se la scuola dista 300 metri, con la macchina.

La Famiglia Nostra lascia Bambino Grande alle 8,15 facendolo attraversare la strada da Amico Vigile e Adulta Madre se ne va correndo ad aprile il lavoro sociale .

La Famiglia Altri non gioca mai nel giardino comune sotto casa, senza strade da attraversare se non sotto la supervisione di un adulto e comunque per poco tempo.

La Famiglia Nostra ogni tanto fa uscire per decomprimere i bambini dallo spazio chiuso nel medesimo giardino senza supervisione di un adulto, se non qualche sguardo dalla finestra.

La Famiglia Altri i bambini non si arrampicano sugli alberi del giardino comune.

La Famiglia Nostra Il bambino Grande si arrampica su tutti gli alberi del giardino comune.

La Famiglia Altri - Genitore alla sera scende a buttare l'immondizia differenziata con i suoi tanti sacchettini.

La Famiglia Nostra - Bambino Grande alla sera scende a buttare l'immondizia differenziata con i suoi tanti sacchettini, facendo un pò di casino in giro MA ce la fa.

Ora, la domanda è questa:

Quale famiglia sta percorrendo la via del vitello?

 

Poi non lamentiamoci del vitellone italico, poi.

 

Siccome non vogliamo vitelli ma forzuti torelli teniamo forte e se siete nella Grande Città domenica ci saremo ancora a Ostello Bello Grande, ospiti in questo spazio di passaggio nella Milano di Stazione Centrale a fare workshop di argilla rossa, collane a uncinetto con le dita, una bella merenda offerta dall'Ostello e anche tanta musica.

Domenica 19 dalle 16 in poi.

Perchè Tutto il Mondo è Paese.

Passate a trovarci (psss... è tutto gratis, paghi solo la tessera soci e se ce l'hai neanche quella!)

 

Scrivi commento

Commenti: 0