La gioia della domenica: lava e spidocchia capelli crespi

Da mesi abbiamo un problema, torre di controllo.

Da ottobre oramai inoltrato Bambina Piccola va e viene dalla Scuola Materna con i pidocchi, simpaticamente chiamati "casi di pediculosi" segnalati sulla porta dell'ingresso nella sua classe.

Se si esclude il periodo di quasi due mesi in Senegal che non li avuti, segno evidente che non è un problema di famiglia zozza ma di scuola italica zozza. Tanto che oramai sappiamo quali sono le bambine che sono sane portatrici di pidocchi e tra di loro si parlano e si consultano dei loro ultimi pruriti e si chiamano affettuosamente Reginette dei Pidocchi.

Simpatiche le ragazze cinquenni d'oggi.

Li abbiamo provati tutti.

Non funzionano quelli farmaceutici come oleosi cari che promettono un trattamento e mai più problemi.

Funziona benino il balsamo bello grasso tipo maschera di Argan ma dopo 3 giorni può essere che ritornano cattivi come prima.

Abbiamo tagliato i capelli per praticità ma da novembre hanno fatto in tempo a ricrescere un pò.

Le urla quando si passa il pettine di metallo.

E Bambino Grande inizia a grattarsi anche lui per solidarietà, per ipocondria, forse.

E quindi non sfugge al trattamento domenicale anche se, chissà come, su di lui si trovano solo foglie secche e pezzi di erba del parchetto quotidiano.

Così la nostra settimana è scandita.

La domenica, gioia e tripudio, si inizia alle 10 con bagno e trattamento anti pediculosi ai loro ricci ribelli, crespi e ingrovigliati.

Ore 10: Bambino Grande

Ore 11: Bambina Piccola

Ore 12: Adulta Madre perchè a furia di spidocchiare se li sente addosso anche lei.

si finisce alle 13. 
Una mattina andata.

Una gioia.

Il mercoledì sera/giovedì mattina si ripete il trattamento più in forma brevis con Adulto Padre che ti dice dall'altra stanza che i pidocchi le sono venuti perchè NON le pettini i capelli tutti i giorni. 

Certo certo certo. Come se fosse facile pettinare i loro capelli tutti i giorni e per giunta non amano il burro di karitè e il loro odore.

E cosa sto a fare quindi tutta la domenica mattina?

 

Adulta Madre, stanca e delusa dalla farmaco cosmesi, è andata in erboristeria con un'intuizione: ma non è che se le faccio l'hennè quello rosso può aiutare?

Può aiutare, dice l'erborista. E alla fine compra un trattamento all'olio di naan, pianta indiana dalle mille proprietà: anti rughe, emolliente, antiparassitario, anche antiparassitario intestinale se può servire.

L'avevano avvertita che puzzava un pò.

UN PO'???

Sembra di avere in testa aglio schiacciato misto a fritto di mare della cozzeria del porto.

E l'odore non passa.

Ma i pidocchi non sono tornati.

 

Non so perchè un racconto simile proprio in questa settimana, che abbiamo il SUPER OPENING PARTY!

Non lo so.

Ma sabato 11 marzo scambieremo vestiti, oggetti in un clima di riuso consapevole e ironico.

Certo non scambieremo pidocchi.

Bambina Piccola la riconoscerete dall'odore.

Venite?

Seguite l'evento qui.

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0