All'inzio eravamo lontani... amori a distanza. -parte prima

 

 

Questo è un post di riflessione? speranza?

Scritto per ricordare tanti anni fa.

 

Quasi 10.

LEI:  viaggiatrice incallita, alternava il lavoro ai viaggi, i viaggi al lavoro nel mondo delle collaborazioni occasionali.

LUI: migrante tra la Francia e l'italia, dove trovava lavoro e benessere, stava.

 

Si conoscono ad un Festival nella Grande Città in un inizio d'estate.

Lei lavorava per arrotondare lo stipendio ed avere free drinks al ristorante.

Lui collaborava come fonico ai concerti.

Lui non viveva nella Grande Città ma era di passaggio, lei già con il biglietto in mano per l'Asia lontana a settembre.

Queste le premesse

Nessuna promessa

Nessuna richiesta

 

Ci si vede, passono i mesi, passa l'estate.

Poi lei parte.

Lui riprende i suoi giri per l'Europa.

Fiducia, certamente. Ma anche se accadeva qualcosa a l'altro lo si sarebbe accettato.

Se si incontrava un altro non era un dramma.

 

Ma non è successo.

 

Nessuna gelosia e la mia libertà è la tua libertà. Prima di tutto.

Si è giovani. Si era giovani.

Invece si scrivevano mail negli internet point a pagamento (mezz'ora 1 euro, un'ora 1 euro 50 come minimo), telefonate con le carte prepagate internazionali.

Skype non lo conoscevamo o non c'era?

 

Passati i mesi, tornati in Italia. Casualità, ancora insieme.

Poi un Bimbo Grande,

poi una Bimba Piccola.

Cosa ci unisce ancora?

sicuramente i figli, non si può negare.

Per loro tanti compromessi e volontà di restare insieme. Poi, forse, un pensiero di vita simile.

Che ogni tanto vacilla.

Ma simile.

Fatto di voglia di viaggiare, vedere posti nuovi e sentire lingue straniere,

fatto di voglia di vita semplice, no FRILLS si direbbe,

possiamo dormire per terra in aereoporto dalla sera prima per aspettare l'aereo del giorno dopo,

non c'è problema.

Fatto anche di tante discussioni.

Di crisi e ancora lontananze.

Ma almeno rispetto e volontà di stare assieme l'uno con l'altra.

Solo noi.

No seconde mogli e terzi amanti.

 

Finchè dura.

Scrivi commento

Commenti: 0