Gennaio: Un pò del vecchio e un pò del nuovo con il tetris

L'inverno non è mai stata la mia stagione preferita.

Anzi, lo è stato quelle volte che sono riuscita a passarlo al caldo, è capitato e in quel caso mi è piaciuto.

Ma qui con le giornate corte, la pioggia e le mille cose da fare ogni tanto amerei andare in letargo e svegliarmi a marzo con l'ora legale.

Però il periodo di passaggio aiuta a fare il punto di cosa è stato e cosa sarà.

Il 2017 per me ha avuto una parola guida che mi ha accompagnato: REALIZE- realizzare.

La scelta della parola guida è meglio dei buoni propositi, perchè è più concreta e, davvero, ti aiuta. Ci credi, ti aiuta. Ne ho parlato anche nella newsletter di Ideamondo a cui puoi sempre iscriverti.

Spacca davvero. E prevede anteprime gustose.

 

Realizzare è stato così sottotitolato: qualcosa di concreto, tutto l'anno.

E infatti è stato Ideamondo, il suo spazio reale nell'Associazione, quattro mura concrete.

Ha funzionato la scelta di prendere finalmente uno spazio dove fare cose, dopo tanto tempo.

Adesso a quasi un anno da quando abbiamo aperto, la forma è sempre più compatta e i contatti più concreti.

La direzione si sta vedendo, si vede verso dove si sta andando.

Qui, a Ideamondo, è possibile fare corsi creativi.

Che mettano in evidenza la diversità, l'imperfezione, il non giudizio. Non giudicare cosa si sta facendo. Sembra facile ma non lo è. Prendi un bambino. Tutti pronti a dirgli cosa dovrebbe fare, come dovrebbe comportarsi, questo è meglio di quello, questo è più bello di quello.

Quando fa ceramica a Ideamondo invece no, cerco di far tacere il giudizio, il mio soprattutto ma anche quello degli adulti che gli stanno attorno.

E' bello quello che si fa. Punto. E' bello perchè si fa.

 

C'è tanto bisogno di staccare dal virtuale per ritornare a fare con le mani, lo sentiamo, cogliamo le vibrazioni intorno.

E non solo quelle del tram che ci passa davanti che fa vibrare il negozio.

Hanno funzionato dei corsi, altri hanno funzionato un pò meno. Ma abbiamo cercato di dare una possibilità a tutti quelli che scrivevano.

Ha funzionato il Temporary Shop di prodotti nordici che puoi vedere qui.

 

Nel week end i figli sempre dietro in un tetris di incastri e possibilità, non perchè abbia mai adorato quel gioco vintage, ma abbiamo diversi incastri da far funzionare e alternare.

Possibilità di incastro detta Tutti per Uno: con me tutti e due da gestire con l'aiuto di una buona connessione tecnologica e tante promesse di cibo quello che vogliono loro

Possibilità  detta Uno a Ciascuno: con me uno solo dei due (la piccola) e il grande con il nonno in giro ad arrampicarsi in palestre con pareti arrampicabili

Possibilità  detta Verso Sera: parzialmente da sola quando c'è luce e poi con i figli in arrivo verso sera (e fa sera presto ancora, quindi è un attimo che sono le cinque et voilà, eccoli qua).

Metto qui, incastro dall'altra parte, una mano da un lato, un braccio dall'altro.

Faticoso ma ce la faccio. Insomma, ci provo.

 

Realize, la parola del 2017 ha esaurito la sua carica con la fine dell'anno.

Il 2018 sarà altro.

 

Scrivi commento

Commenti: 0